Master Filippi Francesco



Master Francesco Filippi


Foto ad alta risoluzione

Nasco a Milano il Diciotto Settembre Millenovecentocinquantasei.
Fin da piccolo ho sempre avuto una spiccata curiosità per tutto ciò che c'era da esplorare. Sperimentare qualcosa di nuovo, apparentemente senza scopo, mi faceva sentire elettrico.
Le esperienze mi attraversavano e ogni volta avevo la sensazione di comprendere maggiormente il Mondo in cui abitavo.
Un pò come girare per la città senza una meta precisa. Alla fine della giornata hai solo camminato ma il premio è conoscere le persone che la abitano, le strade, le case, i rumori, gli odori, la luce che filtra dagli alberi. Qualche volta sperimentare qualcosa che non capisci può cambiarti la vita anche quando sei convinto che non ci sia più niente da scoprire.

In seguito ho compreso il valore di quegli anni e di quelle esperienze. Più consapevole le ho ordinate nella mia mente dandomi quella sensazione di pienezza che ora, adulto, mi fa sentire vivo.

Ora continuo su questo percorso cercando di trasmettere alle persone che mi sono accanto quella forza che ti fa ritrovare la strada quando hai la sensazione di averla persa o quando vorresti attingere alla forza interiore che possiedi che non sai più dove cercare.

Dopo l’11 settembre 2001 ho compreso l’importanza di questo impegno vedendo che gli uomini vanno un pò da tutte le parti a volte in direzioni opposte, facendosi spesso del male ma tutti alla ricerca della stessa cosa, la serenità.
Da quel giorno ho deciso di trasmettere Avatar. Io fornisco l’acqua e il fuoco ma sei tu che cerchi. In Avatar ho trovato tutto quello che sono sempre stato senza saperlo e a volte senza esserlo, ho trovato gli altri e il senso del destino comune che unisce gli uomini, ho trovato i valori da trasmettere ai giovani.

Non possiedo la verità, vorrebbe dire che non c’è più niente da sperimentare, ma ho trovato una grande forza interiore che mi fa sentire bene all’inizio di ogni giorno senza mai voltarmi indietro a rimpiangere qualcosa.

Avatar mi ha mostrato quale spazio infinito avessi ancora davanti a me quando credevo non esistesse più nulla. Il primo giorno di Primavera è nata Sofia e io, elettrico, rimango in ascolto a questa nuova vita.




















Vuoi essere contattato?



Vuoi ricevere informazioni?




I dati saranno trattati in maniera confidenziale, e nel rispetto della Legge 675/96 non saranno ceduti a terzi.